• futuro sfida1

TENDE AL BARACCANO. BIGNAMI CHIEDE LE DIMISSIONI DELLA PRESIDENTE DI QUARTIERE

Spuntano tende sotto la chiesa del Baraccano, a Bologna, e il centrodestra evoca le dimissioni della neo-presidente del quartiere, Rosa Amorevole. "Magari se uno non e' in grado di governare, puo' anche prendere i suoi stracci e andare a casa", osserva infatti il capogruppo di Forza Italia in Regione, Galeazzo Bignami, che ha postato la foto dell'"accampamento" sul suo profilo Facebook. "Ed ecco a voi- e' il commento di Bignami - un altro ottimo risultato politico del nuovo presidente di Quartiere Santo Stefano", appunto Amorevole del Pd, subentrata alla ex presidente di centrodestra Ilaria Giorgetti, "un bel camping in piazza del Baraccano".

"Complimenti davvero- prosegue Bignami sarcastico- perche' quando governavamo noi non saremmo mai riusciti a ottenere questo risultato mirabile! Complimenti davvero". Non e' l'unica critica per il nuovo corso di centrosinistra. "Riassumiamo: piazza Verdi e' tornata ad essere la polveriera che e' sempre stata, piazza Aldrovandi la stanno massacrando, ora piazza del Baraccano che avevamo con fatica rimesso in ordine. E molto altro ancora".

fonte: DIRE

Leggi tutto...

FUSIONI COMUNI. BIGNAMI (FI): SALVAGUARDARE AUTONOMIA SALUDECIO

“I cittadini Si erano espressi contro la fusione con Mondaino e Montegridolfo”

Galeazzo Bignami (Fi) ha rivolto una interrogazione alla Giunta per sapere in che modo la Regione intenda procedere rispetto al percorso di fusione avviato tra i comuni di Mondaino, Montegridolfo e Saludecio, nel riminese, visto che i primi due Comuni si sono espressi per il sì alla fusione, mentre il Comune di Saludecio per il no. Il consigliere, in particolare, chiede alla Regione, alla luce del risultato referendario del Comune di Saludecio, “di salvaguardare l’autonomia di questo Comune ai sensi dell’articolo 5 della Costituzione”. 

Bignami chiede quindi alla Giunta “di rivedere la legge regionale sulle fusioni, prevedendo una chiara indicazione nel caso in cui nella minoranza dei Comuni coinvolti dal percorso di fusione prevalga il no al referendum consultivo, con tutele specifiche per quei Comuni che, pur in minoranza, devono vedersi riconosciuto il diritto all’autonomia”. L’interrogante, a questo proposito, ricorda che l’assessore regionale competente (Emma Petitti, ndr) ha di recente dichiarato sulla stampa, proprio in merito al caso, che “la Regione ha sempre detto che contano i territori e non vuole forzare sui processi di fusione. In ogni caso o sarà fusione a tre oppure non ci sarà fusione”.

Leggi tutto...

Nato a Bologna il...

Nato il 25 ottobre 1975 a Bologna, città dove risiede fin dalla nascita, Galeazzo Bignami non è mai entrato nella Destra bolognese. Ci è nato, grazie soprattutto al padre, Marcello, che del Movimento Sociale prima e di Alleanza Nazionale poi è stato sempre colonna portante, fino alla scomparsa, avvenuta nel luglio 2006.

Altre informazioni

Offcanvas Module

Our themes are built on a responsive framework, which gives them a friendly, adaptive layout