04 Giu

Fatturazione elettronica, troppi disagi per piccole e micro imprese

La fatturazione elettronica tra privati e i conseguenti disagi soprattutto per le piccole imprese sono al centro di una interrogazione al Governo che l’On. Galeazzo Bignami ha intenzione di depositare.

“Dal primo gennaio 2019 – spiega Bignami - la fatturazione elettronica dovrà essere indistintamente adottata per tutte le operazioni “business to business” attraverso il Sistema di interscambio, andando improvvisamente a rimodulare – e a rivoluzionare - i rapporti tra le imprese, impattando inevitabilmente sul fronte degli adempimenti burocratici in particolare per gli imprenditori di micro e piccole imprese. Su questo cambio repentino esprimiamo forti perplessità visto che tale imposizione non tiene minimamente conto della dimensione dell’impresa stessa”.

Per questo Bignami chiede al Governo “quali iniziative si intenda intraprendere per evitare di caricare di adempimenti burocratici eccessivi le piccole imprese”; “quali provvedimenti si intenda adottare per facilitare il passaggio alla fatturazione elettronica per le imprese di ridotte dimensioni eventualmente rendendo il passaggio stesso graduale e non repentino”; “quali iniziative si intenda adottare per l’eventuale abolizione di tale adempimento in particolare per le micro e piccole imprese”. 

Vota questo articolo
(5 Voti)
Torna in alto

Nato a Bologna il...

Nato il 25 ottobre 1975 a Bologna, città dove risiede fin dalla nascita, Galeazzo Bignami non è mai entrato nella Destra bolognese. Ci è nato, grazie soprattutto al padre, Marcello, che del Movimento Sociale prima e di Alleanza Nazionale poi è stato sempre colonna portante, fino alla scomparsa, avvenuta nel luglio 2006.

Altre informazioni

Offcanvas Module

Our themes are built on a responsive framework, which gives them a friendly, adaptive layout