09 Mar

AUMENTI IN BOLLETTA? BIGNAMI: “LA GIUNTA INTERVENGA A TUTELA DEI CONSUMATORI”

Il forzista chiede alla Giunta regionale di intervenire a tutela dei consumatori contro indebiti aumenti nella bolletta di energia.

La notizia secondo la quale una prima parte (circa 200 milioni) dell’insoluto delle bollette elettriche non pagate dagli utenti morosi sarebbe messa in conto a tutti i consumatori di energia elettrica è oggetto di un’interrogazione di Galeazzo Bignami (Fi).

Secondo quanto riporta il consigliere, la decisione sarebbe stata assunta da ARERA (Autorità di regolazione per energia reti e ambiente), che, richiamando ricorsi e sentenze del Tar e del Consiglio di Stato, avrebbe disposto di imputare il recupero dell’insoluto alla voce “oneri generali di sistema” che compare nelle bollette dell’energia. Contro la decisione dell’Autorità per l’energia – scrive il capogruppo di Fi – si starebbero mobilitando le associazioni di consumatori.

Bignami ricorda inoltre che “la legge regionale 4 del 2017 “Norme per la tutela dei consumatori e degli utenti” prevede tra le sue finalità la “tutela dei diritti dei cittadini come consumatori ed utenti finali e non professionali di beni e servizi” anche attraverso il coinvolgimento delle associazioni di consumatori.

Da qui l’iniziativa di Bignami, che chiede alla Giunta regionale “se, per quanto di competenza, e anche attraverso il ‘Comitato regionale dei consumatori e degli utenti’ intenda assumere una posizione ufficiale in merito alla questione e intervenire a tutela dei consumatori contro indebiti aumenti nella bolletta di energia”.

Vota questo articolo
(0 Voti)
Torna in alto

Nato a Bologna il...

Nato il 25 ottobre 1975 a Bologna, città dove risiede fin dalla nascita, Galeazzo Bignami non è mai entrato nella Destra bolognese. Ci è nato, grazie soprattutto al padre, Marcello, che del Movimento Sociale prima e di Alleanza Nazionale poi è stato sempre colonna portante, fino alla scomparsa, avvenuta nel luglio 2006.

Altre informazioni

Offcanvas Module

Our themes are built on a responsive framework, which gives them a friendly, adaptive layout