PRIVACY & COOKIES POLICY

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Stampa

SANITA’. TAGLI POSTI LETTO OSPEDALE DI VERGATO. BIGNAMI (FI):“NON SI AIUTA COSI’ LA MONTAGNA” In evidenza

“Come intende rispondere la Regione alle richieste avanzate dai Sindaci dei Comuni del medio Reno rispetto ai tagli dei posti letto dell'Ospedale di Vergato, in provincia di Bologna, durante il periodo estivo?”.

Lo chiede Galeazzo Bignami (Fi) in una interrogazione rivolta alla Giunta. Il consigliere chiede di sapere “a cosa si deve questa riorganizzazione, visto che la popolazione anziana sul territorio, durante il periodo estivo, è destinata ad aumentare”. Per Bignami, inoltre, tale scelta “è in contrasto con gli intenti del nuovo programma regionale della montagna atto a salvaguardare i servizi dei territori montani e a incrementarne l'attrattività”.

Il consigliere ha poi evidenziato “le preoccupazioni espresse dai Sindaci dei Comuni di Grizzana Morandi, Vergato e Marzabotto, in una missiva inviata alla Regione, sulla riduzione a 22 posti letto complessivi, con dimezzamento da 24 a 12 posti nel reparto di Medicina e la conferma dei 10 posti nel reparto di Ortopedia". Inoltre, ai medici della Medicina interna di Vergato sarebbe stato chiesto di farsi carico di alcuni turni di guardia notturna presso il Pronto Soccorso di Porretta Terme, che vanno così ad aggiungersi agli impegni di guardia, di reperibilità notturna, pomeridiana e festiva a Vergato.

Leggi tutto...

SANITA’ IMOLA. ATTIVAZIONE LABORATORIO UNICO, RITARDI NEI PRELIEVI DI SANGUE, BIGNAMI (FI): “UNA SITUAZIONE DA SUPERARE CON URGENZA”

I problemi relativi all’attuazione del Laboratorio unico metropolitano- scrive il consigliere- sembrano “mettere in dubbio l’efficacia e l’efficienza dell’integrazione tra le Aziende di Imola e Bologna”

Il consigliere Galeazzo Bignami (Forza Italia) ha rivolto un’interrogazione alla Giunta regionale per denunciare “i disservizi registrati all’Ausl di Imola, nelle ultime settimane, per i lunghi tempi di attesa per i prelievi di sangue”, ricordando che era stata la stessa azienda, a fine febbraio, a scusarsi ufficialmente per le attese di 25-30 giorni, impegnandosi a risolvere la situazione entro breve.

A monte dei ritardi sembra esserci- a parere del consigliere- l’attivazione del Laboratorio unico metropolitano (Lum) integrato con Bologna: in primo luogo, come riportato anche dalla stampa locale, la gara per l’aggiudicazione delle attrezzature uguali per tutte le strutture coinvolte ha visto il ricorso al Tar da parte della ditta esclusa dall’aggiudicazione, ma ci sarebbero anche problemi legati a “situazioni di incompatibilità informatica” ancora da risolvere. Criticità queste che avrebbero determinato- secondo quanto afferma Bignami- “un pesante rallentamento in un servizio strategico, come quello che riguarda i prelievi di sangue”.

Il consigliere, inoltre, riferendosi sempre ad articoli di stampa, evidenzia che il Laboratorio unico entrerà a regime a fine maggio-inizio giugno, con “personale ridotto” a Imola, mentre “le tecnologie e parte del personale saranno trasferiti giuridicamente all’Ausl di Bologna.

Leggi tutto...

Nato a Bologna il...

Nato il 25 ottobre 1975 a Bologna, città dove risiede fin dalla nascita, Galeazzo Bignami non è mai entrato nella Destra bolognese. Ci è nato, grazie soprattutto al padre, Marcello, che del Movimento Sociale prima e di Alleanza Nazionale poi è stato sempre colonna portante, fino alla scomparsa, avvenuta nel luglio 2006.

Altre informazioni

Offcanvas Module

Our themes are built on a responsive framework, which gives them a friendly, adaptive layout