PRIVACY & COOKIES POLICY

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Stampa

ESCLUSIVA! L'INDUSTRIA DELL'ANTIFASCISMO

Più di 4.000.000 di euro. A tanto ammonta il danaro pubblico (tasse e soldi nostri…) che la Regione Emilia Romagna ha elargito ai “guardiani del faro resistenziale” delle nostra Regione, come li definì Giampaolo Pansa. Veri e  propri professionisti dell’antifascismo impegnati a chiedere danaro danaro danaro per organizzare iniziative di cui spesso nessuno sa nulla e di cui in pochi ricordano la qualità. Senza contare che neppure un euro è mai stato dedicato alla storia delle migliaia di vittime del dopoguerra o alle drammatiche vicende dei nostri connazionali nel ‘900.

Una vera e propria industria dell’antifascismo, in cui ad essere premiati sono sempre i soliti come dimostra l’elenco che viene qui pubblicato per la prima volta.

Leggi tutto...

Maltempo Imola, Bignami: "Aiutare aziende agricole colpite dalla grandinata"

La Regione deve garantire la continuità delle aziende agricole di Casalfiumanese, Castel del Rio, Borgo Tossignano e Fontanelice, località dell’Imolese gravemente danneggiate dalla grandinata della sera di Pasqua. Lo chiede attraverso un’interrogazione Galeazzo Bignami, consigliere di Forza Italia che nell’atto ispettivo riporta le drammatiche conseguenze della perturbazione pasquale.

A “Borgo Tossignano -scrive nell’atto Bignami -sono stati danneggiati tutti i frutteti di albicocche e ciliegie e il 70 per cento della produzione dei kiwi, a Castel del Rio il 50-60 per cento del raccolto delle ciliegie e infine a Fontanelice il 97 per cento degli albicocchi. A nord-est invece sono stati colpiti soprattutto gli ortaggi con gravi danni alle cipolle autunnali, a quelle primaverili e al grano a due mesi dal raccolto”.

Per questo, Bignami, oltre a chiedere l’intervento della giunta, domanda alla Regione “se ritiene opportuno attivarsi per chiedere lo stato di calamità e in caso di risposta affermativa entro quali termini intende avviare la procedura”.

Leggi tutto...

Nato a Bologna il...

Nato il 25 ottobre 1975 a Bologna, città dove risiede fin dalla nascita, Galeazzo Bignami non è mai entrato nella Destra bolognese. Ci è nato, grazie soprattutto al padre, Marcello, che del Movimento Sociale prima e di Alleanza Nazionale poi è stato sempre colonna portante, fino alla scomparsa, avvenuta nel luglio 2006.

Altre informazioni

Offcanvas Module

Our themes are built on a responsive framework, which gives them a friendly, adaptive layout