PRIVACY & COOKIES POLICY

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Stampa

SANITÀ BOLOGNA. SANT’ORSOLA, BIGNAMI (FI): SOLO PERSONALE SPECIALIZZATO PER PRESTAZIONI ANESTESIA PEDIATRICA

Perplessità sull’avvio di procedure organizzative che prevedano l’impiego di anestesisti non specializzati

“La direzione dell’Azienda ospedaliero-universitaria Sant’Orsola di Bologna avrebbe avviato una procedura organizzativa che obbligherebbe la copertura settimanale delle prestazioni in regime ordinario e di emergenza o urgenza per sedo analgesie a pazienti pediatrici sottoposti a procedure radiologiche Rmn anche tramite l’impiego di anestesisti rianimatori non specializzati in ambito pediatrico”.

Lo segnala Galeazzo Bignami (Fi) in un’interrogazione, dove evidenzia che “l’ambito pediatrico richiederebbe, anche nel contesto anestesiologico, competenze altamente specialistiche per garantire di operare nella massima efficienza e assoluta sicurezza” e che all’interno dell’Azienda è presente “un’équipe anestesiologica specializzata in ambito pediatrico. Anche la gestione di emergenze cliniche- aggiunge- prevede l’impiego dell’équipe di anestesisti rianimatori non specializzati esclusivamente per interventi riguardanti pazienti adulti, situazione peraltro risolta solo dopo l’emissione di un documento protocollato dei professionisti coinvolti avente come obiettivo la tutela dei cittadini”. Il consigliere rileva anche che “l’obbligo di copertura delle prestazioni per sedo analgesie anche in ambito pediatrico comporterebbe un ulteriore sovraccarico di lavoro sulle spalle di un organico già ridotto e in sofferenza”.

Bignami chiede quindi alla Giunta regionale se non ritenga che la direzione sanitaria avrebbe dovuto avviare un confronto informativo e partecipativo con gli operatori coinvolti, prima di avviare la nuova procedura organizzativa, e se non condivida il fatto che le prestazioni di anestesia pediatrica dovrebbero essere eseguite da personale altamente qualificato per garantire la massima sicurezza al paziente.

Leggi tutto...

MALTEMPO BOLOGNA. “STRADE IMPRATICABILI” A CASTIGLIONE DEI PEPOLI, BIGNAMI (FI): RISULTATI “INSODDISFACENTI” PER SINDACO NEO ELETTO

Costituire fondo regionale destinato a eventuali spese straordinarie a carico dei Comuni montani e collinari per lo sgombero neve

A chi ascrivere le responsabilità per la mancata pulizia delle strade comunali a Castiglione dei Pepoli, comune dell’Appennino bolognese, dopo le “copiose nevicate” dei giorni scorsi, che avrebbero causato nell’area montana disagi alla viabilità e ai residenti?

Lo chiede Galeazzo Bignami (Fi) in un’interrogazione rivolta alla Giunta regionale, dove segnala che il maggior numero di segnalazioni e lamentele per l’impraticabilità delle strade, per il mancato spargimento di sale e per l’intempestiva rimozione della neve, soprattutto nelle strade comunali, sarebbero tuttavia giunte da quel comune.

Il consigliere vuole anche sapere quali siano le procedure e i tempi di attivazione di un intervento di pulizia che renda agibili le strade urbane o extra-urbane in caso di neve e quali siano gli atti formali o informali con cui gli uffici tecnici comunali assegnano tali incarichi a personale interno o a ditte appaltatrici esterne.

Bignami, a questo proposito, considera che il servizio di rimozione meccanica della neve, accumulatasi sui sedimi stradali di competenza comunale, e la raccolta della neve dai marciapiedi dovrebbero costituire un’attività essenziale minima per ogni amministrazione.

La nevicata di questi giorni – stigmatizza – avrebbe potuto essere la prima occasione per apprezzare la qualità dell’operato amministrativo del nuovo sindaco di Castiglione dei Pepoli, “sempre attento a partecipare a eventi e cerimonie”, mentre i risultati appaiono “del tutto insoddisfacenti”.

Leggi tutto...

Nato a Bologna il...

Nato il 25 ottobre 1975 a Bologna, città dove risiede fin dalla nascita, Galeazzo Bignami non è mai entrato nella Destra bolognese. Ci è nato, grazie soprattutto al padre, Marcello, che del Movimento Sociale prima e di Alleanza Nazionale poi è stato sempre colonna portante, fino alla scomparsa, avvenuta nel luglio 2006.

Altre informazioni

Offcanvas Module

Our themes are built on a responsive framework, which gives them a friendly, adaptive layout