PRIVACY & COOKIES POLICY

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Blog

Galeazzo Bignami eletto alla Camera: Grazie a tutti!

Care Amiche, Cari Amici,

     come forse già saprete alle elezioni del 4 marzo scorso sono stato eletto alla Camera dei Deputati. Un risultato che ha radici lontane grazie alla “gavetta” che ho doverosamente fatto sul territorio, iniziata nel 1995 con la mia elezione nel Quartiere Saragozza.

 

     Ma è soprattutto all'impegno e all'Amore per l’Italia di mio padre Marcello che ritengo vada attribuito il merito di questa elezione e che mi auguro, da lassù, possa essere soddisfatto di come suo figlio, grazie a tutti Voi, sta proseguendo nel suo cammino.

 

     Se questo è stato possibile è infatti solo grazie al sostegno e all'amicizia di persone che da tempo mi seguono e mi onorano della propria fiducia come molti di Voi, come tutti Voi.

     Un risultato ancor più importante se si considera che Bologna e la nostra Regione sono altresì rappresentate in Senato dallo strepitoso risultato di Anna Maria Bernini che si conferma punto di riferimento per il Centro Destra emiliano romagnolo e senza la quale, non esito a dirlo, oggi non sarei Deputato.

 

     La mia elezione non è tuttavia un punto di arrivo. Non abbiamo mai fatto politica per ruoli e incarichi, ma sempre per il bene della nostra Patria. Per questo spero di onorare quotidianamente l’impegno che i cittadini emiliano romagnoli mi hanno affidato; e spero anche che vorrete sostenermi e affiancarmi in questa nuova sfida.

 

     Vi saluto con Amicizia, sperando di incontrarvi presto.

Leggi tutto...

Baricella-Malalbergo, fusione a due? Bignami: "Impossibile, manca lo studio"

“Il buon senso avrebbe dovuto suggerire di mettere in stand by l’intero percorso di fusione” per poi aprire “un dibattito volto a coinvolgere la popolazione e i comitati territoriali”. Così il consigliere regionale di FI, Galeazzo Bignami, commenta la scelta dei Comuni di Baricella e Malalbergo di proseguire con l’iter della fusione anche dopo il ritiro ufficiale del Comune di Minerbio dal percorso di creazione del Comune unico.

Bignami ha presentato una interrogazione alla Giunta regionale rilevando che “il percorso di fusione tra i soli Comuni di Baricella e Malalbergo presupporrebbe l’opportunità di un nuovo studio di fattibilità per verificare la sussistenza di requisiti e parametri favorevoli alla fusione”.

Secondo l’esponente azzurro, “risulterebbe eccessivamente frettolosa la decisione di procedere comunque nel percorso di fusione a due arrivando in tempi brevissimi (ottobre) a un referendum”, come da cronoprogramma iniziale per la fusione a tre. Inoltre, secondo Bignami, “non sembra essere stata avviata una riflessione compiuta sui motivi del ritiro dal percorso da parte del Comune di Minerbio e nemmeno risulterebbe, allo stato attuale, la volontà di procedere a un nuovo studio di fattibilità per valutare l’effettiva convenienza di una fusione a due”.

Per questo, Bignami interroga la Giunta per sapere “se la Regione ritenga di poter avviare un percorso di fusione anche in assenza di uno studio di fattibilità e se tale studio sia considerato necessario o quantomeno propedeutico all’avvio di un percorso di fusione”. Inoltre il consigliere chiede “se la Regione intenda consigliare un periodo di “stand by” per riaprire il dibattito tra la popolazione e i comitati territoriali relativamente al percorso di fusione dei soli Comuni di Baricella e Malalbergo”.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Nato a Bologna il...

Nato il 25 ottobre 1975 a Bologna, città dove risiede fin dalla nascita, Galeazzo Bignami non è mai entrato nella Destra bolognese. Ci è nato, grazie soprattutto al padre, Marcello, che del Movimento Sociale prima e di Alleanza Nazionale poi è stato sempre colonna portante, fino alla scomparsa, avvenuta nel luglio 2006.

Altre informazioni

Offcanvas Module

Our themes are built on a responsive framework, which gives them a friendly, adaptive layout