PRIVACY & COOKIES POLICY

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Blog

BOTTEGHE STORICHE, BIGNAMI (FI): “NECESSARIO VALORIZZARLE E PROMUOVERLE”

Valorizzare le botteghe storiche attraverso il marchio nazionale di “bottega storica” e una sinergia tra Stato, Regioni e Comuni per mettere in campo “un percorso strutturato di promozione di queste realtà imprenditoriali meritevoli di grande attenzione per la loro capacità di sopravvivenza e di radicamento territoriale e per il loro forte valore identitario”. E’ questo il contenuto del progetto di legge presentato da Galeazzo Bignami, deputato di Forza Italia: una proposta che vuole dare il giusto riconoscimento a quelle attività che “sono testimonianza delle nostre eccellenze imprenditoriali, artigianali, gastronomiche, risorsa importantissima e preziosa anche in termini di attrattività turistica di un territorio”.

“Nel nostro progetto di legge tutti sono chiamati a fare la loro parte – spiega Bignami -. Dai Comuni o dalle loro Unioni chiamati a redigere e ad aggiornare annualmente l’elenco delle botteghe storiche che poi viene trasmesso alle Regioni ai fini della stesura dell’albo regionale. Spetterà poi alle Regioni richiedere il marchio nazionale di ‘bottega storica’ per tutte le attività di questo tipo che insistono sul territorio”.

“Tra le proposte più rilevanti – prosegue Bignami - il fatto che le botteghe storiche in possesso del marchio siano inserite di diritto nei materiali promozionali turistici, cartacei e digitali, redatti e promossi dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, nonché nei materiali informativi prodotti a livello regionale. Questo perché crediamo che le botteghe storiche debbano prioritariamente trovare la loro giusta collocazione nel sistema turistico nazionale e regionale. A tal scopo si prevede anche che il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo promuova la conoscenza delle botteghe storiche attraverso la creazione di una piattaforma web specifica”.

“Si propone inoltre che, con successivo decreto, siano previste agevolazioni normative e fiscali a sostegno e a tutela delle botteghe storiche e che Regioni ed Enti locali possano prevedere ulteriori forme di agevolazione burocratica e fiscale – prosegue Bignami -. Infine, si propone la facoltà di applicare il canone concordato a quegli immobili ospitanti una attività commerciale in possesso dei requisiti di storicità come ulteriore strumento di agevolazione”.

Leggi tutto...

Obbligo di deposito dichiarazione patrimoniale da parte dei dirigenti sanitari, Bignami (FI): "Il governo faccia chiarezza"

Chiarire la normativa in tema di obbligo di deposito della dichiarazione della situazione patrimoniale dei dirigenti sanitari. Questo chiede, con una interrogazione al Governo, il deputato di FI Galeazzo Bignami dopo le numerose segnalazioni di dirigenti sanitari che chiedono di sapere se tale pratica sia eventualmente lesiva del loro diritto alla privacy.

Tutto nasce dalle linee guida regionali dell’Emilia Romagna in tema di trasparenza e che prevedono “l’obbligo di deposito, per mezzo del portale informatico regionale denominato "GRU", da parte del personale titolare di incarico dirigenziale delle informazioni relative alla propria situazione patrimoniale e delle dichiarazioni annuali dei redditi soggetti all'IRPEF previste dalla legge”.

“Tali indicazioni – spiega Bignami - dalle quali derivano comunicazioni inviate a tutti i dirigenti medici e veterinari delle Aziende sanitarie della Regione Emilia Romagna per l'applicazione del Codice di comportamento dei dipendenti pubblici adottato con DPR 62/2013, parrebbero contrastare con le linee guida dell'Autorità Nazionale Anticorruzione, con particolare riferimento ai criteri per l'individuazione dei soggetti destinatari degli obblighi di pubblicazione”. L’ANAC infatti parrebbe aver chiarito che per soggetti destinatari degli obblighi devono intendersi i Dirigenti del SSN, sia del ruolo sanitario che di altri ruoli, ma che ricoprono esclusivamente le posizioni di Direttore generale, Direttore sanitario, Direttore amministrativo, Responsabile di Dipartimento e di Strutture semplici e complesse. Insomma, un obbligo che non andrebbe esteso indistintamente a tutti i medici con una generica qualifica dirigenziale. Pertanto Bignami interroga il Governo per sapere “quali iniziative di competenza, e anche di carattere legislativo, si intenda assumere per rendere più chiara ed esaustiva la normativa in materia limitando l'obbligo di pubblicazione dei dati patrimoniali ai Dirigenti con responsabilità gestionali”.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Nato a Bologna il...

Nato il 25 ottobre 1975 a Bologna, città dove risiede fin dalla nascita, Galeazzo Bignami non è mai entrato nella Destra bolognese. Ci è nato, grazie soprattutto al padre, Marcello, che del Movimento Sociale prima e di Alleanza Nazionale poi è stato sempre colonna portante, fino alla scomparsa, avvenuta nel luglio 2006.

Altre informazioni

Offcanvas Module

Our themes are built on a responsive framework, which gives them a friendly, adaptive layout