PRIVACY & COOKIES POLICY

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Blog

SINGOLARE COME LE SINISTRE RIBALTINO LE COSE

Amo l'Italia, quindi per loro sono uno xenofobo.
Sono cristiano e tutelo la nostra identità, quindi sono un razzista.
Difendo la Famiglia, quindi sono un omofobo.
Credo che prima dei diritti vengano i doveri, quindi sono un intollerante.
Sostengo l'impresa e la capacità della persona, quindi sono un servo del padrone.
Ritengo che si debba poter essere al sicuro in casa propria e nelle strade, quindi sono un fascista.
Voglio uno Stato che non chieda ai propri cittadini più soldi di quel che possono dare, quindi sono un evasore.
Rifletto sui fatti e sulle notizie senza accettare incondizionatamente l'opinione dominante, quindi sono un disadattato sociale.
Penso che il merito vada premiato e che si debba superare se stessi ogni giorno, quindi sono un individualista egoista.
Rispetto chi indossa una divisa perché è un Servitore dell'Italia e delle sue Istituzioni, quindi sono un guerrafondaio.
Tutelo l'amicizia di persone come voi che, nonostante tutti questi difetti, ancora mi sopportate, quindi ve ne sono grato.

Leggi tutto...

DIRIGENTI REGIONALI TUTTI PROMOSSI CON LODE. BIGNAMI: "E' UN PROBLEMA, PRESENTEREMO PROGETTO DI LEGGE"

BOLOGNA - Dirigenti tutti promossi in Regione? "Sicuramente e' un problema". Non ci gira intorno Galeazzo BIGNAMI, capogruppo Fi in viale Aldo Moro, che attacca la Giunta Bonaccini per la valutazione (e conseguente premio di risultato) riconosciuta al massimo per tutti i direttori generali dell'ente e per gran parte dei dirigenti (tutte le pagelle sono tra la A e la B).
In particolare, BIGNAMI si dice "sorpreso" dalla valutazione 'eccellente' data ai due dirigenti coinvolti nel caso Terremerse, Valtiero Marzocchi (Agricoltura) e Filomena Terzini (Affari istituzionali). L'inchiesta, ricorda BIGNAMI parlando alla 'Dire', "ha portato alle dimissioni dell'ex presidente Vasco Errani.

Nel presentare la memoria in Procura (da cui poi e' scaturita l'accusa di falso ideologico, ndr), Errani ha dato fiducia ai suoi dirigenti- sottolinea l'azzurro- io non credo che l'ex presidente abbia avuto puntualita' nella ricostruzione della vicenda, ne' che sia andato a coartare la volonta' dei propri dirigenti. Si e' semplicemente affidato". Per questo, insiste BIGNAMI, "mi sorprende la valutazione" di Terzini e Marzocchi, "perche' se riconosci il massimo a loro, cosa meritano gli altri dirigenti che hanno operato senza trascinare il presidente alle dimissioni e la Regione al voto anticipato? Cosi' non e' piu' un premio, e' un integrativo".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Nato a Bologna il...

Nato il 25 ottobre 1975 a Bologna, città dove risiede fin dalla nascita, Galeazzo Bignami non è mai entrato nella Destra bolognese. Ci è nato, grazie soprattutto al padre, Marcello, che del Movimento Sociale prima e di Alleanza Nazionale poi è stato sempre colonna portante, fino alla scomparsa, avvenuta nel luglio 2006.

Altre informazioni

Offcanvas Module

Our themes are built on a responsive framework, which gives them a friendly, adaptive layout