PRIVACY & COOKIES POLICY

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Blog

BIGNAMI: "PER VINCERE A BOLOGNA SERVE CANDIDATURA UNITARIA E CONDIVISA"

BOLOGNA, 4 AGOSTO 2015 - Un incontro molto soddisfacente quello svoltosi oggi tra il responsabile bolognese di Fratelli d’Italia Fabrizio Nofori e il consigliere regionale di Forza Italia Galeazzo Bignami, delegato a seguire il tavolo di coordinamento per le amministrative 2016.

In particolare, c’è stata piena condivisione del programma elettorale da parte dei due movimenti: un programma che deve mettere al centro la sicurezza e la tutela degli Italiani, temi completamente abbandonati da Merola e dalla sua maggioranza a targa Pd che sta tentando di rifarsi in quest’ultimo anno e solo in vista del voto amministrativo. I risultati del mandato di Merola sono sotto gli occhi di tutti: Bologna è una delle città meno sicure d’Italia ed è quotidianamente preda della criminalità comune.  A degrado si è aggiunto degrado: nulla è stato fatto per mettere un freno a problemi pressanti e urgenti quali la presenza dei campi nomadi, le occupazioni abusive, l’arrivo di centinaia di clandestini senza alcun tipo di controllo. Il tutto, nella completa inerzia del sindaco e della sua giunta.

Altri importanti temi sono stati affrontati durante l’incontro quali: rilancio delle infrastrutture e dell’occupazione, tagli alla spesa pubblica a livello comunale, necessità di restringere le partecipazioni societarie del Comune di Bologna al minimo indispensabile.

Bologna merita molto di più: Fratelli d’Italia e Forza Italia concordano sulla necessità di arrivare pertanto a una candidatura unitaria e condivisa, in grado di attrarre consenso non solo negli ambienti del centrodestra ma di tutta la società civile. Nel corso dell’incontro, è stata sottolineata l’importanza di perseguire la strada delle primarie, come proposto anche a Bologna dal leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni e che rappresenterebbe una novità assoluta anche per Forza Italia.

Leggi tutto...

TEORIA GENDER A SCUOLA? BIGNAMI: "NO GRAZIE"

 "Non introdurre, nelle scuole di ogni livello e grado in Emilia-Romagna, la 'teoria del gender'" e "rispettare il ruolo della famiglia nell'educazione all'affettività e alla sessualità, riconoscendo il suo diritto prioritario ai sensi dell'articolo 26 della Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo" e dei "decreti che riconoscono le scelte educative dei genitori (articoli 1.2, 3.3 e 4.1 del DPR 275/99; articolo 3 del DPR 235/97; articoli 2.3, 2.6 e 3 del DPR 235/2007 e il Protocollo AOODGOS n. 3214 del 22.11.2012)".

Inoltre, educare i ragazzi a "riconoscere il valore e la bellezza della differenza sessuale e della complementarietà biologica, funzionale, psicologica e sociale che ne consegue", oltre al "rispetto del corpo altrui ed al rispetto dei tempi della propria maturazione sessuale ed affettiva". È quanto chiede Galeazzo Bignami (Fi), attraverso una risoluzione presentata all'Assemblea legislativa.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Nato a Bologna il...

Nato il 25 ottobre 1975 a Bologna, città dove risiede fin dalla nascita, Galeazzo Bignami non è mai entrato nella Destra bolognese. Ci è nato, grazie soprattutto al padre, Marcello, che del Movimento Sociale prima e di Alleanza Nazionale poi è stato sempre colonna portante, fino alla scomparsa, avvenuta nel luglio 2006.

Altre informazioni

Offcanvas Module

Our themes are built on a responsive framework, which gives them a friendly, adaptive layout